SISTEMA RESONIC

IL SISTEMA RESONIC

Risonanza Acustica Elettromagnetica
Il sistema Resonic NDT è basato su una tecnologia di controllo chiamata Risonanza Acustica Elettromagnetica (EMAR).
La tecnologia EMAR si basa sui metodi tradizionali RUS/RAS, ma permette in aggiunta di testare il materiale senza che i sensori siano a contatto con il pezzo e di analizzare in pochissimi secondi i modi risonanti naturali per il rilevamento dei difetti.
I sistemi di risonanza acustica Resonic sono gli unici al mondo in commercio che sfruttano la tecnologia EMAR. I nostri prodotti sono il frutto di anni di ricerca ed esperienza sulle applicazioni e su una serie d’innovazioni brevettate. Essi sono gli unici in grado di offrire, in un unico test, una rilevazione completa di difetti superficiali, difetti interni e proprietà metallurgiche.

ARIS permette di rilevare:
▪ Cricche superficiali
▪ Anomalie sub-superficiali
▪ Cricche interne
▪ Inclusioni e segregazioni di lega
▪ Durezza e Profondità di Cementazione
▪ Crepe e Spaccature
▪ Porosità e Densità
▪ Dimensione e struttura dei grani
▪ Spessore
▪ Forza di legame
▪ Stress residui

BENEFICI

100% del pezzo ispezionato
EMAR offre una copertura di analisi del 100%, assicurando un completo rilevamento di difetti fisici e del materiale. L’innovativo processo di scansione ad alta velocità, per aziende che producono in linea, consente la piena integrazione delle strutture di automazione e un’analisi in continuo su tutta la lunghezza del cavo/asta/tubo/lamiera ecc.

Ottima risoluzione anche con piccoli componenti
Aree di misurazione piccole e segnali acustici a bassa rumorosità permettono il rilevamento di difetti minuti (fino 15micrometri).

Modi acustici, ma senza contatto
I sensori EMAT non richiedono il contatto diretto con il materiale in prova, permettendo di evitare così tutti quei difetti causati dall’utilizzo di bagni di acqua per test a ultrasuoni o l’usura causata dallo sfregamento dei sensori su superfici morbide.
La possibilità di testare il materiale senza contatto permette di non allungare i tempi di produzione per svolgere i test e di abbassare i costi complessivi derivanti dai controlli.

Controllo continuo e in tempo reale
Il campionamento acustico in continuo con elaborazione del segnale in tempo reale fornisce un feedback istantaneo sul rilevamento dei difetti. Il test può essere effettuato con una velocità di avanzamento del materiale di 0,76 metri al minuto.

Sistema compatto
Sensori piccoli e test di fissaggio passivo consentono implementazioni sicure e piccolo ingombro di apparecchiature di prova nei processi produttivi già esistenti. I sistemi Resonic, applicati a situazioni produttive o di laboratorio, non in linea permettono una rapida installazione su larga scala.

COME FUNZIONA

EMAR è una tecnica di risonanza spettroscopica di controllo non distruttivo applicabile sui materiali metallici e compositi che conducono elettricità. EMAR non richiede il contatto dei trasduttori sul pezzo e permette di effettuare misurazioni in tempo reale sull’elasticità del materiale e, come le tradizionali UT,  sulla velocità con la quale si propaga il suono nel mezzo.  Al contrario della tecnica UT o qualunque altra tecnica NDT, EMAR è in grado di fornire un completo spettro fisico-chimico delle proprietà che sono in relazione col quadro elastico del materiale.

Sensori EMAT e Risonanza Acustica
La tecnologia EMAR è basata sull’utilizzo di una coppia di sonde, chiamate EMAT (Trasduttori Acustici ElettroMagnetici), e un metodo spettroscopico.

I Resonance Mode – ElectroMagnetic Acoustic Transducers (RM-EMAT)  sono delle sonde ultrasoniche che usano i campi magnetici e le forze di Lorentz per dare vita al fenomeno di risonanza nel materiale, senza l’ausilio di fluidi di accoppiamento e senza che venga stabilito il contatto con il pezzo da analizzare.

I sensori EMAT sono disponibili a coppie, il primo è collocato vicino alla superficie del pezzo e una volta attivato costringe il materiale in risonanza usando segnali a banda stretta e a swept frequency.
Un sensore simile riceve i segnali di risonanza che attraversano il materiale e fornisce il segnale modulato che poi sarà processato dal software.

Tecnica spettroscopica
La sostanziale differenza tra la tecnica EMAR e le tradizionali spettroscopie di risonanza a ultrasuoni (RUS, RAS) sta proprio nell’utilizzo dei sensori EMAT. Questi non sono usati per forzare la risonanza in tutto il pezzo, bensì generano campi acustici localizzati nelle aree vicine ai sensori. Con gli EMAT le risonanze sono analizzate in bande molto strette e generalmente frequenze molto alte, sono inoltre molto selettivi e accurati nel rilevamento di modi di risonanza.
Essi sono progettati per raccogliere solo i modi che contengono informazioni acustiche rilevanti, relative all’attività di valutazione dei materiali.
Un controllo avanzato e completo su dimensioni, banda e modi richiede che lo spettro abbia un rumore quasi impercettibile e che la tecnica sia basata su una sensibilità di risonanza molto alta, caratteristiche che solo il Resonic NDT è in grado di assicurare.

Have questions? Contact our support for help.