Fili e aste di piccolo diametro

Fili, aste metalliche e tubi di piccolo diametro

La risonanza acustica elettromagnetica è il test ideale per il rilevamento di difetti su fili, aste metalliche e tubi di piccolo diametro. La Resonic Technology ha munto dalla propria esperienza nel settore automobilistico e sugli elementi di fissaggio critici, per portare una nuova visione e nuove capacità di rilevamento ai produttori di tali elementi di magazzino. La tecnica di risonanza acustica localizzata offre una migliore sensibilità di analisi e un ingombro ridotto di apparecchiature in linea.
Gli utenti che già fanno uso delle tecnologie a correnti indotte rotanti per l’ispezione in linea potranno riscontrare ulteriori benefici nei sistemi Resonic basati sulla tecnologia EMAR.

•    Rilevamento di difetti superficiali e subsuperficiali: crepe, cuciture, croste, inclusioni e altro ancora
•    Materiali: leghe ferrose, non ferrose, compositi elettricamente conduttivi
•    Forme della sezione analizzabile: tonda, piatta, quadrata, esagonale, ecc.
•    Taglie: da 2 a 20 mm di diametro o spessore equivalente

Funzionamento

I campi di risonanza nei test su fili sono entrambi localizzati e diretti nella direzione dello spessore, il che offre la possibilità di scansionare superficie e subsuperficie allo stesso tempo. Difetti superficiali, cuciture e difetti interni determineranno un’attenuazione del segnale di risonanza a causa della dispersione delle onde acustiche in presenza della discontinuità. Contemporaneamente saranno rilevati anche i graduali cambiamenti nel materiale: trattamenti termici, durezza o composizione di lega, semplicemente variando in frequenza lo stesso segnale di risonanza. La sezione piena del filo o dell’asta è posta in risonanza tramite una combinazione di onde di compressione e onde di taglio, il percorso d’onda dunque non è monodirezionale, ciò rende la tecnica ignara della direzione o della forma del difetto da rilevare.

Processo di scansione

Le due sonde EMAT sono poste in prossimità della superficie del filo e disposte lungo lo stesso asse, perpendicolare al filo, ma con verso opposto. I sensori restano fermi e il filo scorre tra loro con una velocità massima di 152 mm/s.
La zona di misura attiva può essere immaginata come la sezione trasversale di un cilindro, leggermente maggiore del diametro della superficie della sonda, 6,35–9,53 mm a seconda del materiale di prova.
I modi di risonanza sono generati e rilevati in 6 – 8 ms con intervalli di frequenza a banda ristretta di  2 – 6 mHz. I difetti sono identificati automaticamente tramite i cambiamenti che si osservano rispetto alla firma modale del filo. In alcuni casi si può identificare il tipo e la dimensione del difetto.
I singoli sistemi sono configurati in conformità ad un bilanciamento dei seguenti fattori: dimensioni dei difetti, proprietà del materiale,  EMAT selezionati e velocità del processo produttivo.
Sono inoltre disponibili configurazioni sia per i sistemi non in linea, ad alimentazione manuale, sia per processi completamente automatizzati di aste tagliate in lunghezza.

Attrezzatura

•    Unità di elaborazione del segnale ARIS 5000 Series
•    Tastiera del computer e display LCD
•    Una coppia di sensori d’onda: Bulk Pencil Probe EMAT
•    Dispositivo per il passaggio del filo o per il trascinamento dell’asta

Have questions? Contact our support for help.